Fosso degli Olmetti


Visualizzazione ingrandita della mappa

La storia degli acquedotti di Roma inizia 2320 anni fa. Nei primi secoli dalla fondazione della città, avvenuta, secondo la tradizione, nel 753 a. C., i cittadini di Roma si alimentarono con le numerose, piccole sorgenti locali, nonché con acque prelevate da pozzi, da cisterne (acqua piovana), dal fiume Tevere. Solo 441 anni dopo, e cioè nel 312 a. C., fu realizzato il primo acquedotto. La eccezionale capacità tecnica dei Romani fu all’inizio ereditata dagli etruschi, “maestri di idraulica”.

Gli Etruschi svilupparono una grande capacità ingegneristica. Opere idrauliche d’incanalamento, di sfruttamento, d’irrigazione sono arrivate fino ai nostri giorni come ad esempio la galleria del Ponte Sodo, scavata nel tufo probabilmente per fornire acqua alla città di Veio.

L’acquedotto esplorato, conosciuto come "della Selvotta" o "del Fosso degli Olmetti" fa parte di un sistema di numerosi condotti idraulici di epoca etrusca che vennero realizzati nella zona intorno a Veio per regimentare le acque piovane e sorgive, bonificando il fondo valle. E' stato realizzato con la metodologia più classica: l'acqua procedeva “libera” - non in pressione -, e arrivava al punto di utilizzo per caduta. Attualmente l’acquedotto sfocia nel torrente con una cascata di circa quattro metri.

Nelle vicinanze alcuni blocchi tufacei perfettamente rettangolari giacciono su un prato e costituiscono parte della muratura superstite di una grossa diga. Infatti, cercando ulteriori indizi ed elementi esterni, poco più a sud è stata ritrovata anche un’altra muratura in sito costituita da blocchi identici a quelli del prato ed infine, sempre nella stessa direzione, è stata individuata la cava di tufo, probabile origine del materiale di cui è costituita la diga.

Gli Etruschi riconoscevano nell’acqua un fattore essenziale alla vita di ogni giorno e di ogni livello. L’acqua arrivava alla città con sapienti reticolati di acquedotti, veniva poi conservata in cisterne e in pozzi di perfetta tenuta stagna. Drenarono la vallata paludosa di Roma e vi costruirono la Cloaca Massima.

galleria fotografica Fosso degli Olmetti

filmato YouTube


Ultimo aggiornamento (Domenica 05 Gennaio 2014 09:40)

 
Italian English French German Spanish