La Grande Grotta dei Cervi


Visualizzazione ingrandita della mappa

La Grotta Grande dei Cervi si trova nel Comune di Carsoli (AQ) nella frazione di Pietrasecca. Scoperta nel 1984 si è rivelata una delle più interessanti cavità del centro Italia ed insieme all’Ovito di Pietrasecca è stato incluso in un area SIC ed è stato creato una delle prime Riserve Carsiche in Italia.

Per tutelare adeguatamente il suo patrimonio, anche archeologico, in rapido deterioramento a causa delle visite clandestine e del vandalismo, l’accesso incontrollato e stato inibito con una doppia porta di sicurezza.

Appena aperta la porta, la grotta ci accoglie in tutto il suo splendore. L'ingresso immette in un'ampia galleria lunga circa 400 metri, caratterizzata dalla presenza di straordinarie concrezioni candide di varia forma e struttura. In questo settore, in una sala denominata "Salone degli Antenati", sono state rinvenute le ossa di tre carnivori attribuibili a Orso Bruno, Lince, Pantera Spelea e quelle di un Cervo, da cui, la grotta, prende il nome, e diverse monete alcune riferibili al 4°-5° secolo d.C. ed una del 15°.

Il percorso è caratterizzato da stalattiti spezzate, stalagmiti troncate di netto e inclinate, oppure crostoni di concrezione che fungono da piano di calpestio, fessurati e con i labbri accavallati: sono la più evidente e scenografica testimonianza di come le cavità rappresentino degli stupendi archivi naturali, nei quali, eventi tettonici ed attività sismica sono fedelmente registrati.

 

il "Sistema Carsico di Pietrasecca" in pdf

 

galleria fotografica "La Grande Grotta dei Cervi"

 




Ultimo aggiornamento (Giovedì 08 Marzo 2012 07:52)

 
Italian English French German Spanish