ban3.jpg

 

Un viaggio sulle montagne, in grotta, in forra o in città sono il pretesto per raccontare e raccontarsi. I giorni si susseguono ed i pensieri si intensificano senza posa, come il fluire di un torrente. Sullo sfondo boschi, rocce, ghiacciai e monumenti sembrano osservare impassibili lo svolgersi del cammino. I luoghi geografici, le difficoltà, l'incontro-scontro con l'ambiente naturale stimolano un cammino interiore nelle geografie dell'anima. Il viandante cammina dentro di sé, indica possibili direzioni, suggerisce una ricerca faticosa ma necessaria per non accontentarsi delle risposte che  vengono offerte, fossero persino opportune e giuste. E’ vero che ogni tanto esita. Si ferma. E, mentre anche il respiro sembra prendersi una pausa, lui pare cercare risposte in un punto indefinito. Ma è solo un attimo… poi il suo cammino riprende sicuro, oltre il dedalo dei pensieri. Il viandante è, sotto molti aspetti, un uomo primitivo, tuttavia il superamento della sedentarietà ed il disprezzo per i confini fanno di gente del suo tipo degli alfieri del futuro.  Il viandante non conosce la nostalgia.

Brido

I Comuni di Anzio e Nettuno rendono omaggio ai caduti della RSI

Giovedì 19 gennaio 2017, in occasione delle manifestazioni in ricordo del LXXII anniversario dello sbarco di Nettunia, le delegazioni ufficiali dei Comuni di Anzio e Nettuno hanno reso omaggio ai caduti del conflitto divampato sulle coste laziali in quel lontano 1944.

Articolo: http//edicoladigitale.ilgiornaleditalia.org/giornaleditalia/books/170120giornaleditalia/#/9

Ultimo aggiornamento (Giovedì 26 Gennaio 2017 18:21)

 

Quando a morire sono gli Italiani

Paul Rassinier, deportato nei campi di concentramento germanici durante la Seconda Guerra Mondiale, nel suo fondamentale libro La menzogna di Ulisse, eleva una forte condanna contro il “mondo concentrazionario”, ossia quella consuetudine diffusa in tutti gli Stati di sanzionare una “colpa collettiva” attraverso la massificazione del sistema carcerario. Una massificazione che si concretizza nella deportazione della popolazione in dei campi detti, appunto, di concentramento.

https://campomarzio19.wordpress.com/2017/02/19/quando-a-morire-sono-gli-italiani

Ultimo aggiornamento (Domenica 19 Febbraio 2017 17:17)

 
Italian English French German Spanish

 

There seems to be an error with the player !